Warning: Creating default object from empty value in /membri/unicamovie/wp-content/themes/swatch/functions/admin-hooks.php on line 160

Heima

 

A casa. È questo il significato del titolo di questa sorta di documentario musicale che vede i Sigur Rós come protagonisti. Questa magnifica esperienza visiva e musicale racconta il tour del gruppo nella terra natia dei suoi componenti, l’Islanda. In seguito al grande successo mondiale del loro album intitolato “Takk…”, il gruppo decide di organizzare dei concerti a sorpresa in svariati luoghi dell’isola, senza escludere grandi e piccoli centri urbani e aree rurali. Il tour è una sorta di ringraziamento (“Takk” significa “grazie” in islandese) al popolo e alla terra che ha magnificamente ispirato le menti di questi musicisti. L’Islanda è una terra fantastica, a limite tra il mito e la realtà, è l’isola del ghiaccio e del fuoco. Sono proprio questi due gli elementi simbolici di questa terra lontana che abbiamo la possibilità di conoscere bene anche attraverso questo ottimo documentario musicale. I  Sigur Rós sono annoverabili tra i più importanti artisti islandesi insieme a Björk, Múm, Falkenbach e molti altri. Il loro stile particolare, caratterizzato da sonorità oniriche e delicate, è definibile come un genere a metà tra il post rock e lo shoegaze. Queste sonorità si adattano molto bene a paesaggi come quello islandese: grazie a questa forte affinità si viene a creare una sorta di parallelismo tra la musica e l’isola, che carica questa produzione musicale di nuovi e forti significati e dimostra come la musica può essere un potentissimo mezzo espressivo. La natura islandese rappresenta la musica, così come la musica rappresenta la natura. È da questo reciproco scambio che nasce la magia di questi concerti, organizzati spesso nelle verdi praterie islandesi. Oltre alle performance dal vivo della band, il documentario contiene ampie interviste ai membri del gruppo e ad altre persone del luogo, mostrando anche numerose caratteristiche etniche e naturali dell’isola. Questo documentario rappresenta una grande esperienza che va ben oltre la musica: un’esperienza che, molto probabilmente, vi farà amare la musica dei Sigur Rós e la loro terra.

Anno: 2007
Regia: Dean DeBlois

Voto:

Recensione a cura di: Giorgio Grosso

 

, , , , ,

No comments yet.

Lascia un Commento